Joao Pedro e Frattesi: rinforzi per l’Italia di Mancini? Ecco il parere di FIFA

Quanto valgono la punta del Cagliari ed il centrocampista del Sassuolo?

Joao Pedro e Davide Frattesi saranno due dei nuovi volti che si affacceranno alla Nazionale del prossimo stage del commissario tecnico Roberto Mancini. Dei problemi a riguardo si è parlato tanto in questo periodo e il calciatore cagliaritano potrebbe dare una mano in una fase realizzativa tanto problematica. A centro campo siamo più che coperti, ma i progressi della mezzala del Sassuolo sono stati sorprendenti durante questa stagione. I due giocatori rappresentano quindi due rinforzi di valore per l’Italia? Ecco il verdetto di FIFA. Se oltre al calcio sei un appassionato della buona cucina, ecco alcuni consigli per come scegliere l’olio d’oliva. 

Joao Pedro ed il suo punteggio complessivo

Joao Pedro di strada ne ha fatta! Dalla sua prima apparizione nel gioco, risalente a FIFA 13, con appena 68, finora si è guadagnato un ottimo 80 come punteggio complessivo. È quindi ben oltre la media offensiva del Cagliari, che sarebbe 76, e l’overall della squadra orgoglio della Sardegna, 74, con il suo Cragno valutato attualmente più di lui di appena un punto. Secondo EA Sports ha quattro stelle su cinque in termini di capacità di dribbling e gioca quasi alla perfezione sia di sinitro che di destro. Finalizzazione e reattività sono da 84, mentre piazzamento e controllo palla da 83; passaggi corti, freddezza e palleggio da 81, visione ed effetto da 80. Rispetto all’attaco dell’Italia è a 4 punti sotto la media; Immobile, con 86, è innarrivabile, ma vale un punto in più di Kean e soltanto uno in meno dell’acciaccato vice Bellotti, Raspadori e Scamacca allo stato attuale stimati in 75 e 76. Il più pronto è sicuramente il cagliaritano, con 10 gol in stagione, quinto marcatore di Serie A.

Se ti piacciono i giochi online, ecco un elenco delle slot non aams

Le caratteristiche di Davide Frattesi

Davide Frattesi è in un reparto meno martoriato dal punto di vista sia tecnico che fisico. Per cui il suo ingresso, non legato ad un’emergenza, potrà essere gestito con molta più serenità. Il giocatore, 21 anni, oggi vale soltanto 73, ma detiene un potenziale già da 82 ed un piede debole da 4 stelle. La caratteristica del tiro da lontano lo renderebbe utile in chiave realizzativa, mentre le doti più spiccati sono l’accellerazione da 81 e la velocità da 78, la resistenza ed i passaggi corti da 77, il palleggio da 76, la potenza del tiro, il controllo palla e la reattività da 75. Si potrebbe definire un piccolo Barella, così come lo hanno soprannominato tanti, anche se di strada ancora ne dovrà fare per arrivarci. Oggi vale 85 come Jorginho, e per completare il centrocampo da titolare c’è Verratti con 87. Locatelli e Pellegrini 82, Tonali a 80 con potenziale 88, Cristante 79, Zaniolo 78, anche se non è più attaccante. Non c’è quindi fretta per Frattesi. Ma sono ben ovvie le ragioni per cui sia nello stage della Nazionale.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Maserati, approda in Formula E nel 2023. Un futuro elettrico.

Ven Gen 27 , 2017
Parliamo del Tridente dopo l’arrivo di Giovinazzi e l’e-prix a Roma. Dichiara l’a.d. Grasso: “Parlare della F1 è prematuro ma niente si esclude”. Comincia il ritorno al futuro senza dubbi, torna a correre la Maserati e lo fa proprio in Formula E. Stiamo parlando della più visionaria ed innovativa categoria dell’automobilismo. […]